Il Festival dell’Oriente

IMG_9588 Foto: Veronica Aishanti della Bollywood Dance Aishanti Company.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’elenco degli eventi è davvero infinito: la luminosa soprano cinese Li LiContinua a leggere

Annunci

Il Festival dell’Oriente

Ambra Hafla Tarantola

La ballerina Ambra Hafla Tarantola (Hafla Dancers) nello spettacolo di Elsbert Anthonysamy & Shakti Band.

La fortuna di nascere a Roma è che, ogni giorno, hai l’occasione di incontrare il mondo appena girato l’angolo… Ed il Festival dell’Oriente è proprio una di quelle occasioni!   😉

Il profumo antico dell’ambra grigia (Cosmetics Division) mi ha riportato indietro nel tempo fino alla terra di Punt, mitico eldorado da cui giungevano incenso e mirra.  Quest’ultima ridotta in polvere nel mortaio può essere sciolta nei saponi, nelle creme o in un oleolito che diventerà prezioso grazie a tutte le sue proprietà. Ho lasciato accarezzare la mia pelle dall’ambra sotto forma di profumo solido (un panetto, conservato in un vasetto di vetro a chiusura ermetica potrà deliziarvi anche per 10 anni). Il profumo infatti non nasce come un’essenza liquida ma sotto forma di pasta solida (ottenuta dalla macerazione di materie prime odorose): una cera grassa profumata.

L’energia travolgente della musica orientale mi riporta al presente…

La brillante voce di Elsbert Anthonysamy mi ha fatto viaggiare intorno al mondo sui passi acrobatici delle Shakti Dancers (alias Hafla Dancers insieme ai ballerini Demian Troiano Hackman e Giulio Dilemmi)!

Continua a leggere

mentino [liquore alla menta]

menta

Foto: makeup-bellezza

 

E dopo lo sciroppo di sambuco (con i fiori dell’Azienda Agricola di Roberta Rossini) e quello alla menta (con le foglie raccolte nel nostro orto), ho deciso di provare il mentino: con una ricetta tradizionale (contadina) e piuttosto antica.

Ecco come procedere: raccogliete 40 foglie di menta biologica (io ho usato la menta romana ma potete scegliere qualunque tipo vi piaccia), tagliate la scorza di mezzo limone bio, preparate 300 gr di zucchero di canna, 350 gr. di alcol e 350 gr. d’acqua.
Mettere le foglie a macerare nell’alcol, con la scorza di limone, al buio per una settimana (scuotete il composto una volta al giorno).
Trascorsi i sette giorni, preparate uno sciroppo, facendo sciogliere lo zucchero nell’acqua; lasciatelo raffreddare ed unitelo all’infusione già filtrata.

E’ facile da preparare e delizioso!

Buon divertimento.   🙂