Il Sogno di Alessandro Magno ♖

mani

Elinize sağlık, salute alle tue mani, l’invitato pronuncia questo augurio alla fine del pasto per elogiare la cucina del suo ospite. Felicità alle tue mani, questo penso mentre osservo le meravigliose donne al lavoro sul Kadifekale (letteralmente La Fortezza di Velluto).

In un angolo lontano dalla calca dei turisti, una donna silenziosamente e faticosamente cuoce il pane usando un antico forno ricavato nella pietra.

Dopo aver lavorato la pasta con le mani nude si infila letteramente nella cavità rovente e l’attacca sulle pareti, tirando fuori quella già cotta. Afiyet olsun, possa giovare alla tua salute, esclama mentre me ne offre uno, rotondo, caldo e profumato: ha un piccolo buco al centro, è il segno del ferro piegato ad uncino che la donna usa per recuperarlo.   🙂

bandiera rossa Kadifekale

Il panorama da quassù è mozzafiato, lo immagino al tramonto…

Ma di giorno si possono ammirare le donne curde, costrette ad emigrare fin qui dall’Anatolia sud-orientale e generosamente accolte a Smirne, che intessono i loro meravigliosi tappeti con infiniti telai orizzontali.

Dopo aver scalato le imponenti rovine, sognate e costruite dal Alessandro Magno, lascio il Monte Pagus con il cuore sazio di colori ed emozioni…

…Fino al prossimo çay!   ♨ ☪

Annunci

Raccontami di te...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...