L’Amore e la Pioggia ☁ ☂

A Roma ormai la pioggia è come l’amore: desideri che accada ma temi che possa travolgere tutta la tua vita…

Sono tre mesi che l’attendiamo, con ansia, ed oggi nuvole nere e grasse sembrano promettercela. Io un po’ la vorrei, la terra del mio bosco è talmente assetata e polverosa, però non vorrei che le piccole nuove piante affogassero nella tempesta. Non mi resta che appendere a testa in giù un Teru teru bōzu ai rami del mio ulivo favorito, ma uno piccolo così che Amefushi ne porti poca e buona.

Possiamo costruirci il nostro Teru bōzu molto semplicemente: basta ricoprire un oggetto sferico (che costituirà la testa), come una pallina da ping pong, con della stoffa o della carta bianca, fissare il tutto con un nodo fatto sotto la testa e disegnare occhi, naso e bocca. Il nostro portafortuna giapponese andrà quindi posizionato fuori dalla finestra, sotto il portico, appeso all’ombrello o ad un albero del giardino. Secondo la tradizione nipponica, il Teru bōzu spaventerà a morte l’Amefushi e il sole tornerà a splendere. In quel caso dovremo ringraziarlo donandogli una campanella dorata o portandolo con noi (se invece desideriamo la pioggia basta appenderlo a testa in giù).

Annunci

Raccontami di te...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...